Interesse composto

Cos’ è l’ interesse composto, formula, calcolo e dove investire

L’ interesse composto è il motore per la creazione di ricchezza più potente che c’è, se ti chiedi come diventare ricco questo è lo strumento migliore e più rapido che puoi sfruttare.

Andiamo a vedere cos’è, come si calcola con la formula e dove investire per sfruttarlo al meglio.

Lascia stare altri metodi, non perché non puoi farcela in altri modi, semplicemente ti complichi la vita. Con costanza e col tempo giusto (quanto dipende da te) puoi fare grandi miglioramenti nella tua situazione finanziaria, facendo lavorare il denaro al posto tuo.

Andiamo.

Che cos’ è (definizione)

Cosa intendiamo con interesse composto e come funziona? Ce lo dice la parola stessa.

Si tratta di una composizione degli interessi, che vengono calcolati su altri interessi.

Ad esempio se hai un investimento di 1.000 euro con un rendimento annuo del 10%, l’interesse semplice è di 100 euro ogni anno, se lasci i soldi sempre investiti.

Con l’interesse composto il primo anno avresti sempre e solo i 100 euro di interesse, ma dal secondo anno gli interessi maturano non solo sui 1.000 euro che hai investito inizialmente, ma anche sui 100 euro aggiunti, quindi sarebbero 110 euro, il terzo anno si calcolano sulla somma dei due anni precedenti.

E così a cascata.

Quindi possiamo definirlo come l’ interesse calcolato sulla somma del capitale iniziale più gli interessi.

L’ interesse composto è la più grande scoperta matematica di tutti i tempi.

Einstein

Pensala come un interesse sull’interesse.

Einstein ha detto anche che è l’ottava meraviglia del mondo, e se lo dice lui.

Formula (calcolo)

Vuoi calcolare rapidamente l’interesse composto. C’è una semplice formula, detta regola del 72, che ci dice in quanto tempo il nostro capitale raddoppierà.

Regola del 72

Basta fare 72 / % tasso di rendimento.

Regola del 72
Regola del 72 sugli interessi composti

Prendendo sempre come esempio i 1.000 euro, se hai un rendimento del 11% annuo, basta fare 72/11 = 6.5

I tuoi 1.000 euro raddoppiano ogni 6.5 anni circa. Se hai un rendimento del 15%, 72/15 = 4.8, cioè con appena il 4% in più di rendimento abbiamo diminuito di 1/3 il tempo per il raddoppio dei soldi, vedete come è potente.

Ogni 4,8 anni i vostri soldi raddoppiano, ma dopo a raddoppiare non saranno i 1.000 euro, saranno i 2.000, poi i 4.000, gli 8.000 e così via, in modo esponenziale.

E se riuscite ad avere un rendimento del 30% o più annuo come molti investitori riescono?

72/30 = 2.4, solo 2.4 anni per raddoppiare.

L’ effetto si massimizza col tempo, i primi anni la differenza con l’interesse semplice è poca, ma dopo sarà enorme.

Con lo stesso metodo puoi calcolarti il tasso mensile o giornaliero, di qualsiasi tipo d’investimento.

Formula accademica

Vediamo però anche la formula classica con la matematica finanziaria.

CF = CI * [1 + ( T / 100 ) * DT ]

CF = Capitale finale, C = Capitale Iniziale, T = % tasso d’interesse del periodo (in genere annuale), DT = Durata temporale dell’ operazione (in genere espresso in anni).

Tasso d’interesse composto contro tasso semplice

C’è una grande differenza tra il tasso d’interesse semplice e il tasso d’ interesse composto, il primo lavora sempre e soltanto sul capitale iniziale, il secondo invece lavora sul capitale iniziale sommati agli interessi che si cumulano ciclicamente.

Ti faccio una domanda, facciamo finta che stai iniziando un nuovo lavoro e il capo ti dice, “come vuoi essere pagato, 10.000 € al giorno con un interesse semplice del 100% giornaliero che si accumula sulla paga di base, oppure 0,01 € (1 centesimo di euro) al giorno con un interesse composto sempre del 100%?”

Beh 10.000 € al giorno sono una bella cifra, a fine mese sono tanti soldi, scommetto che hai scelto questi?

Leggi anche:  Investire è semplice. 6 cose da sapere per non bruciare soldi

Se si hai sbagliato.

Dovevi scegliere 1 centesimo al giorno, vediamo la tabella.

GiornoINTERESSE SEMPLICE (Capitale di partenza 10.000 €)INTERESSE COMPOSTO (Capitale di partenza 0,01 €)
110.000 €0,01 €
220.000 €0,02 €
330.000 €0,04 €
440.000 €0,08 €
550.000 €0,16 €
660.000 €0,32 €
770.000 €0,64 €
880.000 €1,28 €
990.000 €2,56 €
10100.000 €5,12 €
11110.000 €10,24 €
12120.000 €20,48 €
13130.000 €40,96 €
14140.000 €81,92 €
15150.000 €163,84 €
16160.000 €327,68 €
17170.000 €655,36 €
18180.000 €1.310,72 €
19190.000 €2.621,44 €
20200.000 €5.242,88 €
21210.000 €10.485,76 €
22220.000 €20.971,52 €
23230.000 €41.943,04 €
24240.000 €83.886,08 €
25250.000 €167.772,16 €
26260.000 €335.544,32 €
27270.000 €671.088,64 €
28280.000 €1.342.177,28 €
29290.000 €2.684.354,56 €
30300.000 €5.368.709,12 €
Tabella interesse composto contro interesse semplice

Il giorno 26 avviene il sorpasso, e dopo non c’è più storia, ecco perché ti dico che il fattore tempo è fondamentale.

Siamo partiti con un’inezia, 1 centesimo, eppure dopo la fase iniziale dove il 100% non contava nulla, essendo le cifre troppo piccole, siamo arrivati ad una cifra astronomica.

Così si sono creati la fortuna i più grandi investitori, a partire dal numero 1, ecco cosa dice a proposito dell’interesse composto.

La mia ricchezza deriva da una combinazione di fattori: vivere in America, possedere qualche gene fortunato e sfruttare l’interesse composto.

Warren Buffett

Buffett ha sfruttato i rendimenti composti dei suoi investimenti ed ha avuto la fortuna di iniziare tanti anni fa.

Rendimento

Che rendimenti puoi aspettarti?

Dipende da te, da quando inizi e quanto investi, se diminuisci il tempo devi aumentare il capitale e viceversa.

Supponiamo che un bambino nasca oggi e i genitori vogliono depositare una somma giornaliera per far andare in pensione il loro pargolo ricco, ipotizziamo che ci andrà a 65 anni, quanti soldi dovrebbero depositare giornalmente supponendo un ritorno annuale del 10%?

10 euro? 20, 50?

0,56 euro (56 centesimi a scanso di equivoci), pazzesco vero?

Ma se facciamo 0,56 x 365 giorni, ogni anno vengono depositati solo 204,4 euro, moltiplicati per 65 anni, sono solo 13.286 euro. Basta che i genitori rinunciano ad 1 caffè ogni 2 giorni.

Ecco il grafico

Interesse composto con 56 centesimi al giorno per 65 anni al tasso di rendimento del 10%
Grafico Interesse composto con 56 centesimi al giorno per 65 anni al tasso di rendimento del 10%

Provate a farvi qualche calcolo automatico direttamente online con il simulatore voi stessi magari con qualche somma leggermente maggiore.

Per il rendimento del valore composto il fattore tempo è importantissimo, non tanto i primi anni ma verso la fine.

Vediamo quanto denaro investito una sola volta ci vuole per arrivare ad 1.000.000 di euro facendo lavorare l’interesse composto con un rendimento annuo del 10 %.

AnniInvestimento
508.500 €
4514.000 €
4022.000 €
3536.000 €
3058.000 €
2593.000 €
20150.000 €
15240.000 €
10390.000 €
5621.000 €
Tabella comparativa sull’interesse composto (capitale e anni necessari per arrivare ad 1 milione di euro)

I numeri della tabella parlano da soli, in 50 anni bastano solo 8.500 €, ma se vogliamo lo stesso risultato in 5 anni abbiamo bisogno di una cifra enorme. Attenzione qui però, con 621.000 € abbiamo una rendita di 379.000 €, che è una cifra lo stesso grande.

Ad incidere molto è anche la frequenza, più periodi di capitalizzazione ci sono dell’interesse composto e più guadagnerai.

Ad esempio su 1.000 € annui guadagnerai di più se avrai un tasso d’interesse composto del 5% ogni 6 mesi che uno del 10% annuo.

Trovatemi voi qualche cosa che in 5 anni vi renda tanto.

Ma questo sta a dimostrare ancora di più che se sfruttiamo il fattore temporale non ci vogliono grandi cifre, se vuoi puoi anche investire 100 € al mese senza partire col capitale iniziale, o molto di più se puoi, e magari iniziare a prelevare qualcosa.

I tuoi soldi continuano a crescere e nel frattempo ne raccogli i frutti per strada, ne ho parlato nell’ articolo vivere di rendita.

Leggi anche:  Troppi costi nella finanza?

Se hai più disponibilità come capitale di partenza o come somma mensile da poter investire, non ci vuole molto per diventare ricco, multimilionario.

Questo perché la crescita avviene in modo sempre più accelerata man mano che passa il tempo, ecco perché sul lungo periodo la differenza è significativa.

Il CAGR

CAGR (tasso annuo di crescita composto)
CAGR (tasso annuo di crescita composto) del 21% annuo

Nella finanza viene utilizzato il CAGR (Compounded Average Growth Rate), o tasso annuo di crescita composto, per semplificare quando bisogna parlare del rendimento in un dato periodo di un investimento.

Se ad esempio hai investito 2.000 € per 10 anni e adesso hai 3.000 €, per sapere che interesse composto hai avuto in questo periodo si utilizza il CAGR e sai la media annuale dell’ incremento.

Per un titolo, un gestore di fondi comuni, ETF, un indice, per qualsiasi cosa tu voglia sapere un rendimento che ha avuto nel tempo, si utilizza il CAGR e hai un metro di paragone semplice da poter confrontare.

Non solo nella finanza negli investimenti, ma viene utilizzato anche nell’ economia più in generale, se ad esempio la Francia ha avuto una crescita del PIL pro capite in 20 anni da 20.000 a 40.000 €, per avere il suo tasso di crescita medio annuale si fa ricorso sempre al Compounded Average Growth Rate.

Non è una cosa che comunque hai bisogno di farti il calcolo, sempre di questo indice si parla generalmente quando si parla di rendimenti, a meno che non sia specificato diversamente.

Interesse composto negativo

L’ interesse composto gioca si a tuo favore, ma può anche essere negativo.

Pensa ad un debito che non paghi dove gli interessi che devi dare aumentano sempre perché ricalcolati sugli altri interessi da dare, se non inizi ad estinguere la base di debito sottostante dovrai pagare sempre di più.

Oppure se ti capita di non pagare una sanzione per qualsiasi motivo, e poi magari ti arriva una batosta dopo anni e anni.

Debito
Debiti

Magari la somma inizialmente era irrisoria, ma tra penali e interesse composto negativo accumulato in anni e anni, si arriva a cifre spropositate rispetto all’ importo iniziale.

Bene, questo è sempre interesse composto, ma che lavora contro di te, erode la tua ricchezza.

Tanti modi per sfruttarlo

L’interesse composto lo puoi sfruttare a tuo favore in ogni tipo di investimento, basta che reinvesti tu personalmente o lo fai fare al posto tuo in modo più o meno automatico gli interessi che maturano.

Se ad esempio presti del denaro e ti viene tornato indietro mensilmente, se decidi di riprestare il denaro ad un’altra persone insieme agli interesse maturati, stai sfruttando l’effetto composto.

Nel caso dai in locazione 2 abitazioni e con i soldi che ne ricavi decidi di comprarne una terza sempre per darla in affitto, stai sfruttando l’interesse composto.

Se i soldi che metti da parte non li sperperi ma decidi di fare un corso serale di giardinaggio per fare un secondo lavoro, è sempre la stessa cosa, magari in maniera più indiretta rispetto ad un investimento finanziario, ma la sostanza non cambia.

Hai capito quindi che di possibilità ce ne sono infinite, io preferisco i mercati finanziari e ti dico un po’ come e dove dovresti mettere i tuoi soldi, ma a prescindere da tutto, se è positivo e a basso rischio, di sicuro non stai sbagliando.

Dove e come investire

Arrivati a questo punto ti stai chiedendo come far lavorare l’interesse composto al posto tuo, dove e come investire, prima però dai un’ occhiata al tuo indice di libertà finanziaria.

Lascia stare le banche, il conto deposito o le poste italiane, e non c’è un miglior investimento a prescindere, dipende da te e se vuoi dedicarci tempo o meno.

Chiarisco subito che non devi fare trading e lascia perdere anche strumenti finanziari complessi, una volta che compri un fondo comune, un ETF o ti gestisci le azioni in borsa per conto tuo, se inizi a fare tante movimentazioni paghi tasse e a prescindere l’interesse composto va a farsi benedire.

Leggi anche:  Inflazione e investimenti. Come proteggersi e dove mettere i soldi

Se fai qualche movimento è perché o ti rendi conto di aver sbagliato investimento oppure c’è un’ occasione migliore, detto ciò torniamo alla domanda su dove e come investire e come sfruttarlo (l’interesse composto).

Come sfruttare l’ interesse composto

Se vuoi sfruttare l’interesse composto è importante partire con il piede giusto.

Investimento
Dove investire
  • Inizia presto. Ti ho già detto dell’importanza del tempo, a prescindere da quanti anni hai, 20 o 60, il momento migliore per farlo è iniziare adesso, non posticipare.

  • Guarda ad un orizzonte temporale lungo. Gli ultimi anni sono i più proficui, con piccole somme, veramente esigue, si possono creare grandi ricchezze se li lasci lavorare.

  • Evita gli spostamenti. Non muovere i soldi se non ne hai veramente necessità o il tuo investimento non lo reputi più buono come prima, o magari hai trovato una soluzione migliore (nel caso investi in azioni in prima persona), l’interesse composto andrà a farsi benedire e pagherai tasse che ti potresti evitare, oltre alle commissioni.

Soluzione rapida e sicura (fondi d’ investimento con interesse composto)

Fondo comune d' investimento
Fondo comune d’ investimento

La soluzione più semplice che ti consiglio se non hai mai investito e non vuoi grattacapi, è quella di investire in un fondo comune indicizzato su un paniere di titoli.

O in alternativa su un ETF ad accumulo, sono sempre fondi con interesse composto ma quotati in borsa.

Ti consiglio un fondo che comprenda tutte le società quotate americane oppure sullo S&P 500 (le 500 più grandi aziende sempre americane). Così facendo non devi preoccuparti di nulla, sai che ogni anno in media ottieni tra l’ 8 e il 12 % di rendita.

Non vendere per nessun motivo al mondo, in particolare se ci sono crisi finanziarie dove crolla tutto il mercato, altrimenti paghi solo tasse e commissioni come ti ho detto prima.

Sul lungo periodo sale sempre il mercato e recupererà le eventuali perdite, sul breve non è prevedibile, per quanto ne dicano supposti esperti e analisti.

Compri, quindi investi, e non devi fare nient’altro, ogni anno ritiri un 2-3 % se vuoi, oppure non ritiri per un bel po’, ancora meglio se parti con un capitale iniziale anche minimo e magari ci aggiungi altri soldi a cadenza regolare.

I fondi sono una soluzione rapida perché non devi fare niente, compri e aspetti, a rischio quasi nullo se scegli quelli che ti ho consigliato, perché stai puntando sulla prima economia del mondo (gli Stati Uniti) che hanno un vantaggio competitivo enorme su ogni altra nazione.

Vuoi impegnarti un po’ di più ( Value Investing in borsa)

Benjamin Graham
Benjamin Graham e Value Investing

Se vuoi rendimenti più alti e sei disposto a perderci qualche ora del tuo tempo, puoi investire in prima persona adottando il Value Investing.

Con questa metodologia d’ investimento (Value Investing) cerchi società di valore, solide e possibilmente sottoquotate.

Graham e Buffett ti dicono nulla? Non sono i soldi ma quelli più conosciuti che hanno adottato e perfezionato l’ investimento di valore.

In questo caso non ti accontenti di una 8-12 % annuale ma vuoi di più, puoi puntare anche al 20% di rendimenti annuali.

Ti selezioni i titoli e reinvesti il capital gain in prima persona se trovi azioni migliori.

Vuoi studiare ( Growth Investing in borsa)

Warren Buffett
Warren Buffett e Growth Investing

Se hai voglia di studiarti le società e perderci più di qualche ora, ti consiglio il Growth Investing, altro non è’ che l’evoluzione del Value Investing, dove non cerchi più società sottoquotate ma solide, ma cerchi le aziende ottime, le punte di diamante.

In questo caso le rendite possono andare anche al 40 %, dipende da te, dal tuo impegno e dal tempo che vuoi dedicarci.

Il consiglio che ti do però è sempre e soltanto uno, lascia stare cosa fa il gregge, fai le tue valutazioni e agisci, se fai una scelta per cambiarla devono esserci delle motivazioni alla base di ciò.

Ricorda che hai aziende vere quando investi in borsa, non pezzi di carta, quindi non farti trascinare emotivamente dagli altri, se una società è solida non ti interessa cosa fanno gli altri, anzi, sfrutta queste oscillazioni per comprare ancora di più a buon prezzo se puoi.

Da evitare

Se scegli di investire in prima persona, ti ho già detto di puntare sul mercato USA, è quello che cresce di più tra i paesi occidentali e ci sono delle motivazioni perché ciò accade ben solide.

Ma potresti essere tentato di comprare titoli azionari cinesi.

Non farlo.

Non c’è trasparenza, i conti non sono ben chiari in tanti casi (rischi di perdere tutto il capitale investito) e anche se alcune di queste società sono quotate negli USA, quindi a rigor di logica dovrebbero essere ok, la SEC (l’ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori) può fare ben poco per andarle a controllare.

Poi puoi beccare anche una società occidentale che non ha i conti trasparenti, ma sono poche e quando succede il management rischia anni e anni di carcere, in America non scherzano su queste cose.

Quindi se reputi che una società per te sia buona ed è quotata oltreoceano, puoi supporre con un certo margine di sicurezza che i dati pubblicati siano veritieri.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *