Tutti possono diventare ricchi?

  • Post author:
  • Post category:Finanza personale
  • Ultima modifica dell'articolo:29 Aprile 2021
Tutti possono diventare ricchi?

Tutti possono diventare ricchi? La discussione intorno a questo domanda è sorta anni fa parlando con un mio amico, ero all’ inizio del mio percorso e avevo già una mia convinzione.

Probabilmente ti starai chiedendo anche tu se ciò sia possibile.

I numeri ci danno un dato molto chiaro

Rapidamente ti dico di sì, ciò è fattibile per qualunque persona che abbia un ‘entrata normale, è possibile facilmente accumulare un grande capitale e andare in pensione da milionario o vivere di rendita molto prima.

Ciò non accade quasi mai, sono poche le persone che si arricchiscono, è vero, ma i numeri ci raccontano un’altra storia.

Col fattore tempo, ci vogliono davvero pochi soldi investiti per arrivare ad 1 milione di euro.

Vediamo l’immagine sotto.

Rendimento dello S&P 500 dal 1980 al 2020
– Rendimento dello S&P 500 in 40 anni

Lo S&P 500 in quarant’anni ha avuto una media di rendimento annuale del 12.01 %, comprendendo i dividendi reinvestiti, non guardate la media semplice, a noi ci interessa il CAGR, la media geometrica che ci da il rendimento annualizzato.

Se investivi nel 1980 10.000 euro ad esempio, potevate prelevare ogni anno 1.200 euro, così, senza fare nulla. Proviamo però a non prelevare questi 1.200 euro mensili, lasciamoli reinvestiti ogni anno, e non aggiungiamo mai nulla, vediamo cosa ne viene fuori.

10000 euro investiti nello s&p 500 in 40 anni
– 10.000 euro investiti nello S&P 500 per 40 anni

Dopo 40 anni 10.000 euro col rendimento al 12% annuo avresti la bellezza di 940.000.

Non hai 10.000 euro, va bene, vuoi mettere da parte 150 euro al mese e investirli sempre nello S&P 500 per 40 anni.

150 euro al mese investiti nello s&p 500 per 40 anni
– 150 euro al mese investiti nello S&P 500 per 40 anni

Adesso avresti la bellezza di 1.400.000 euro, ma avresti investito solo una piccola somma mensile, per un totale di 72.000 euro. Ok, potremmo toglierci qualcosa dovuto all’inflazione, me di sicuro avremmo più di 1 milione di euro.

Forse la cosa ti sorprende, considerando tutte le crisi finanziarie che ci sono state negli ultimi 40 anni, ma devi sapere che i mercati sul lungo periodo non solo salgono sempre, ma performano molto di più dell’economia reale.

Se prelevi soldi costantemente però il rendimento sarà inferiore e a volte anche di molto, meno tocchi i soldi e più il rendimento composto lavora alla grande, ciò insieme al tempo sono 2 motori formidabili per far crescere la ricchezza.

E non pagherai affatto tasse.

Fatti qualche calcolo se vuoi con diverse cifre.

Fattore tempo

Tempo e denaro
– Tempo e denaro

Ci siamo focalizzati su 1 milione d’euro perché quella è la soglia psicologica della ricchezza per molti, ma è un parametro molto arbitrario, potresti stare bene con molto meno o magari vuoi molto di più.

Il fattore tempo è importante come detto, ma possiamo piegarlo a nostro vantaggio anche se si ha un reddito modesto. Puoi fare una vita più frugale per un breve periodo di tempo ed iniziare a trarre vantaggio da subito dei soldi investiti, iniziando a prelevare annualmente dei soldi.

Tutto dipende da te e dallo stile di vita che hai. Se bruci tutto costantemente ogni mese sarà molto difficile raggiungere la libertà finanziaria.

Sui soldi tutto è molto relativo e personale, per te 100 euro possono essere nulla, magari altre persone non le vedono in un intero anno.

Sfrutta al meglio sia il tempo sia il denaro.

Benjamin Franklin

La ricchezza e l’essere indipendente finanziariamente vuol dire soprattutto saper gestire i soldi, ha meno a che fare con quanto guadagni e più con quanto metti da parte e investi.

Anzi, spesso chi prende un reddito alto resta al verde proprio a causa di una cattiva gestione delle entrate.

La formula della ricchezza

C’è una semplice formula che ti fa diventare ricco.

Calcoli

Spendi mendo di quanto guadagni, evita i debiti e investi l’eccedenza.

Seguila e sarai ricchissimo, non devi fare altro. Se il tuo stile di vita supera il reddito o corrisponde ad esso, puoi dire addio ad ogni speranza di raggiungere la libertà finanziaria.

Guadagni 20.000 euro all’anno, se vuoi ottenere la libertà finanziaria ti posso consigliare un approccio 50/50, metà lo usi per vivere, e gli altri 10.000 li metti da parte e li investi.

Fai così e prova a giocare col calcolatore che ti ho linkato sopra, vedi cosa ne viene fuori, chiamami fra un paio di anni.

Supponiamo che sei finanziariamente indipendente con un tasso di prelievo del 4 % annuo, avresti bisogno di 250.000 euro investiti per sostenere questo tasso di prelievo di 10.000 euro.

Assumendo un ritorno annuale del 12%. Magari ad un certo punto non vuoi più immettere altri soldi sul capitale investito, vuoi godere appieno del tuo stipendio/pensione o di qualsiasi altra entrata. Il tuo tenore di vita sarà molto più alto, e magari abbassi anche il tasso di prelievo per ipotesi al 2 %.

I tuoi soldi investiti continuano ad apprezzarsi, e di molto anche, visto che hai diminuito il tasso di prelievo, e tu allo stesso tempo hai un tenore di vita molto più alto perché in percentuale stai prelevando di meno ma in termini monetari di più.

O magari non vuoi prelevare nulla per qualche anno, fai una prova e vedi che regalo ne viene fuori.

In questi calcoli non ho inserito le tasse per semplicità, ma la sostanza del discorso non cambia.

Quindi si, in definitiva possiamo dire che tutti possono diventare ricchi se lo volessero veramente, o comunque la maggior parte delle persone.

Anche se hai un reddito basso con una oculata gestione delle finanze puoi raggiungere il tuo obiettivo, perché reddito e ricchezza sono 2 cose diverse.

Perché non ce la fai ?

marketing
– Marketing

Se pochi riescono a diventare ricchi, o soltanto a valutare questa come una possibilità alla portata, sfortunatamente, è perché la società ci spinge in tutt’ altra direzione, ecco perché sembra un traguardo così lontano.

Siamo martellati quotidianamente dalla pubblicità che ci fa credere di aver assolutamente bisogno dell’ultimo gingillo, dell’ultima moda.

E se non abbiamo soldi non c’è nessun problema, ci sono le carte di credito e i prestiti.

È a causa di questo modo di vedere le cose che rende impossibile per una persona vedere la possibilità di avere 1 milione d’ euro con un reddito di soli 2.000 euro al mese.

Ma non è perché gli altri e la società ce l’hanno con noi, no, semplicemente fanno i propri interessi, che non coincidono con i nostri e sono deleteri per la nostra ricchezza.

Dietro tutto questo marketing nocivo per le nostre finanze c’è uno studio impressionante, perché la posta in gioco è molto alta, tanti soldi.

Il desiderio viene sempre più sfocato in un bisogno, in maniera intenzionale.

In realtà non abbiamo bisogno dell’ultimo smartphone super tecnologico uguale a quello uscito 6 mesi fa, non abbiamo bisogno di cambiare auto ogni 3 anni. Non devi volgere lo sguardo molto lontano per trovare persone che dicono di non poter vivere senza questo gingillo o senza quell’altro.

Se vuoi essere ricco però, devi controllare le tue esigenze (almeno per un certo periodo), ed esaminare e mettere in discussione alcune tue convinzioni, per lo meno all’inizio.

Lascia un commento